15 bambini muoiono mentre un’epidemia di colera ne uccide 120 in due giorni nell’Afghanistan centrale


Archivio
Archivio – Il batterio Vibrio (blu) può causare il colera nell’uomo. – TINA CARVALHO, UNIVERSIDAD DE HAWAII EN MANOA

Lunedì le autorità afghane hanno confermato un’epidemia di colera nel distretto di Baghran, nella provincia di Helmand (sud), aggiungendo che finora è stata confermata l’infezione di 120 bambini, 15 dei quali sono morti.

Il vicedirettore del Dipartimento dell’Informazione di Helmand, Mohamad Qasim Riyaz, ha dichiarato che i 120 casi sono stati confermati negli ultimi due giorni, come riportato dall’agenzia di stampa afghana Pajhwok.

Il vicedirettore del dipartimento sanitario provinciale, Naqibullah Faté, ha anche confermato che sono state inviate squadre mediche da Naumesh e Lashkargah al distretto di Baghran per sostenere la risposta sanitaria.

Il colera è una malattia diarroica acuta causata dall’ingestione di cibo o acqua contaminati dal bacillo «vibrio cholerae», secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che sottolinea che la malattia «rimane una minaccia globale per la salute pubblica e un indicatore di disuguaglianza e mancanza di sviluppo sociale».


Cookie Consent with Real Cookie Banner