Gli Stati Uniti chiedono l’estradizione del narcotrafficante messicano Caro Quintero


Il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland ha chiesto venerdì «l’immediata estradizione» negli Stati Uniti del narcotrafficante Rafael Caro Quintero, catturato poche ore prima dalle autorità messicane.

«Chiederemo la sua immediata estradizione negli Stati Uniti in modo che possa essere processato per questi crimini nello stesso sistema di giustizia per il quale l’agente speciale Camarena è morto», ha dichiarato Garland in un comunicato.

L’attuale leader del Cartello di Caborca è ricercato negli Stati Uniti per il presunto omicidio di un agente della DEA, Enrique Camarena, con una ricompensa di cinque milioni di dollari (circa 4,96 milioni di euro) offerta a chiunque lo trovi.

L’ufficio del procuratore messicano ha dichiarato in un comunicato che l’arresto di Quintero è avvenuto ai fini dell’estradizione, come richiesto da un giudice federale a seguito di una richiesta avanzata in precedenza dall’ufficio del pubblico ministero.

Il narcotrafficante sarà ora detenuto presso il Centro de Readaptación Social Número 1 di Almoloya, alla periferia di Città del Messico.

«Una volta che Rafael sarà internato, il giudice del caso sarà immediatamente informato dell’esecuzione del mandato d’arresto, in modo che l’autorità giudiziaria possa fissare una data e un’ora per l’udienza corrispondente. Durante l’udienza, l’imputato sarà informato di ciò che l’autorità giurisdizionale determina in questo processo», ha precisato la Procura generale messicana nel documento.

Venerdì pomeriggio, un’operazione federale messicana è riuscita a trovare Caro Quintero nel comune di Guachochi, nello stato di Chihuahua, dopo che nell’agosto 2013 era stato scarcerato a causa di un’ingiunzione che sosteneva errori nella procedura giudiziaria, sentenza poi ribaltata dalla Corte Suprema di Giustizia.

L’organo giudiziario ordinò la sua ricattura, sebbene Caro Quintero fosse già irreperibile e latitante, come riportato dal quotidiano messicano «La Jornada».

Fondatore del Cartello di Guadalajara, Caro Quintero è noto per essere stato uno dei principali signori della droga negli anni ’80 e uno dei primi a inviare droga su larga scala negli Stati Uniti.


Cookie Consent with Real Cookie Banner