Il Partito Conservatore stabilisce le regole per la scelta del successore di Boris Johnson


Il
Il primo ministro ad interim del Regno Unito Boris Johnson – Stefan Rousseau/PA Wire/dpa

Il Partito Conservatore ha reso pubbliche lunedì le regole e il calendario che culmineranno il 5 settembre con l’elezione del successore di Boris Johnson come leader dei Tory e di conseguenza come nuovo Primo Ministro del Regno Unito.

«Le candidature si aprono e si chiudono domani. Avremo la prima votazione mercoledì e probabilmente ci sarà una seconda votazione giovedì», ha spiegato Graham Brady dopo una riunione del gruppo parlamentare conservatore, noto come Comitato 1922.

Inoltre, Brady ha spiegato che ogni contendente deve avere 20 firme di sostegno tra i parlamentari conservatori, in quella che è la prima pietra miliare in una corsa che mira a lasciare solo due contendenti alla guida della formazione prima del voto finale.

Graham ha dichiarato che l’obiettivo è quello di raggiungere un «equilibrio» tra una «ragionevole velocità» del processo prima della pausa estiva e «un adeguato dibattito all’interno del partito».

Per quanto riguarda la continuità della carica di Johnson, Graham ha detto che non è una sua responsabilità. «Stiamo assumendo le nostre funzioni il più rapidamente possibile, nei limiti del ragionevole», ha dichiarato.


Cookie Consent with Real Cookie Banner