L’OSA plaude all’appello del nuovo presidente peruviano per l'»unità nazionale» e offre il suo appoggio

Archivio
Archivio – Il presidente del Perù Pedro Castillo e il segretario generale dell’OSA Luis Almagro – OEA

Il Segretario Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), Luis Almagro, ha applaudito l’appello all'»unità nazionale» della nuova presidente del Perù, Dina Boluarte, alla quale ha offerto il sostegno del blocco nell’interesse della «necessità imperativa di ripristinare il cammino democratico».

«Riaffermiamo il sostegno dell’OSA alla democrazia», ha dichiarato Almagro in un messaggio su Twitter in cui ha chiesto «un dialogo inclusivo, aperto, franco e rispettoso».

Il capo dell’OSA ha parlato anche della crisi in Perù durante la sessione straordinaria del Consiglio permanente, anticipando che mercoledì cercherà di contattare Boluarte.

«Quello che è successo oggi in Perù, quando Pedro Castillo ha sciolto il Congresso della Repubblica, senza alcuna base costituzionale, legale o normativa, costituisce un’alterazione dell’ordine costituzionale del Paese», ha dichiarato, secondo l’agenzia di stampa Andina. In questo senso, ha sottolineato che l’intenzione di Castillo «è condannabile e ripudiabile da ogni punto di vista».

«Il Perù ha dimostrato oggi una lodevole adesione alla Costituzione, (ma) ha ancora bisogno di dialogo, di consenso e di una visione dello Stato. I suoi cittadini e le sue cittadine lo meritano», ha aggiunto Almagro.