La Russia inserisce nella lista nera più di 380 parlamentari giapponesi


Archivio
Archivio – Bandiera del Giappone – EUROPA PRESS

Venerdì il Ministero degli Esteri russo ha inserito nella lista nera un totale di 384 membri della Camera dei Rappresentanti, la camera bassa del parlamento giapponese, in risposta a una mossa simile fatta da Tokyo in aprile.

Secondo il Ministero degli Esteri russo, questi parlamentari giapponesi hanno assunto «una posizione ostile nei confronti della Russia», formulando «accuse infondate» contro la nazione eurasiatica per l’invasione dell’Ucraina, ordinata dal Presidente russo Vladimir Putin a fine febbraio.

Secondo l’agenzia di stampa TASS, il Ministero degli Esteri russo ha rilasciato una dichiarazione che riporta i nomi degli oltre 380 deputati a cui è stato vietato l’ingresso nel Paese.

Tra le figure più importanti ci sono gli ex primi ministri Taro Aso, capo del governo tra il 2008 e il 2009, e Yoshihide Suga, che ha governato la nazione giapponese tra il 2020 e il 2021.

A loro si aggiungono gli ex ministri della Difesa Tomomi Inada, Shigeru Ishiba e Gen Nakatani, oltre a Tatsuo Fukuda, figlio di Junichiro Koizumi, ex primo ministro giapponese dal 2001 al 2006.


Cookie Consent with Real Cookie Banner