La Russia sviluppa un nuovo missile balistico chiamato «Zmeevik».


Archivio
Archivio – Soldato russo durante l’assedio della città di Mariupol – MAXIMILIAN CLARKE / ZUMA PRESS / CONTACTOPHOTO

Le Forze Armate russe hanno annunciato lunedì che stanno sviluppando un nuovo missile balistico, lo «Zmeevik», descritto come un «carrier killer» e dotato di combattimento ipersonico.

«Il missile balistico ‘Zmeevik’ con equipaggiamento da combattimento ipersonico è in fase di sviluppo da molto tempo. Sarà progettato per distruggere grandi obiettivi di superficie, soprattutto portaerei», ha dichiarato una fonte dell’esercito all’agenzia di stampa russa TASS.

Un’altra fonte ha detto che il missile potrebbe entrare in servizio con le unità missilistiche costiere della Marina e ha caratteristiche simili ai missili cinesi di classe analoga DF-21D e DF-26, con una gittata fino a 4.000 chilometri.

L’azienda sviluppa e produce prodotti ipersonici «Zircon» (un missile antinave per navi di superficie e sottomarini), equipaggiamenti da combattimento Avangard per missili balistici intercontinentali UR-100N UTTKh e Sarmat, e sistemi missilistici costieri Bastion con missili supersonici «Onyx».


Cookie Consent with Real Cookie Banner