L’ex primo ministro giapponese Shinzo Abe muore dopo essere stato colpito da un proiettile durante un comizio elettorale a Nara


Archivio
Archivio – L’ex primo ministro giapponese Shinzo Abe – -/Pool/ZUMA Wire/dpa – Archivo

L’ex primo ministro giapponese Shinzo Abe è morto venerdì dopo essere stato colpito da un proiettile durante un comizio elettorale nella città sud-occidentale di Nara, hanno confermato fonti del suo partito, il Partito Liberal Democratico (LDP).

La conferma della morte, riportata dall’agenzia di stampa giapponese Kiodo e dalla televisione NHK, è arrivata ore dopo che Abe è andato in arresto cardiorespiratorio durante l’evacuazione in ospedale dopo essere stato colpito alla schiena. Il sospetto è stato arrestato.

Il detenuto è stato identificato come Tetsuya Yamagami, 41 anni, ex membro della Forza di autodifesa marittima, e le cause dell’incidente, che è stato descritto dal primo ministro giapponese Shinzo Abe come un «atto barbarico», non sono ancora state chiarite.

Abe, 67 anni, è stato in carica dal settembre 2006 al settembre 2007 e poi dal dicembre 2012 al settembre 2020. In quest’ultimo caso, si è dimesso per problemi di salute.

È diventato così il primo ministro più longevo, battendo il record precedentemente detenuto dal prozio Eisaku Sato, in carica dal novembre 1964 al luglio 1972.


Cookie Consent with Real Cookie Banner