Ucraina – UE e ONU deplorano l’attacco russo a Vinitsia


L’Unione Europea e le Nazioni Unite hanno condannato l’attacco russo agli edifici civili della città centrale ucraina di Vinitsia, in cui sono rimaste uccise almeno 22 persone e ferite un altro mezzo centinaio.

L’Alto rappresentante per la politica estera dell’UE Josep Borrell e il Commissario per la gestione delle crisi Janez Lenarcic hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui accusano la Russia di aver lanciato attacchi contro «oggetti civili, compresi ospedali, strutture mediche, scuole e rifugi».

L’UE ha quindi deplorato che la città di Vinitsia si aggiunga alla spregevole lista di località ucraine che sono state teatro di atrocità russe, come Bucha, Mariupol, Kramatorsk, Kremenchuk, Sloviansk, Kharkov, Odessa e, più recentemente, Chasiv Yar.

«Le forze armate russe e i loro proxy stanno lasciando una scia di sangue in Ucraina. Migliaia di civili sono già stati uccisi. Questo comportamento barbaro della Russia, in totale disprezzo del diritto umanitario, deve cessare immediatamente», hanno chiesto i due funzionari europei.

Sia Borrell che Lenarcic hanno visto «con i loro occhi» lo scenario che permane in Ucraina con l’avanzare della guerra e hanno «assistito all’orribile distruzione» che la Russia sta perpetrando nel Paese vicino, che ha deciso di invadere alla fine di febbraio per ordine del Presidente russo Vladimir Putin.

L’UE si è concentrata sulle sfide che la popolazione deve affrontare, come «morte, violenza, anche sessuale, deportazioni forzate e distruzione», chiedendo alla comunità internazionale di garantire che questi «crimini» non restino impuniti.

«Tutti i responsabili di queste atrocità devono essere chiamati a rispondere delle loro azioni, in conformità con il diritto internazionale», hanno dichiarato Borrell e Lenarcic nella loro dichiarazione, in cui hanno sottolineato che l’UE sostiene «tutti gli sforzi per garantire la responsabilità delle violazioni dei diritti umani e delle violazioni del diritto umanitario».

L’ufficio del Segretario generale delle Nazioni Unite ha dichiarato in una breve dichiarazione che António Guterres è «sconvolto» dall’attacco missilistico sulla città di Vinitsia. «Il Segretario generale condanna qualsiasi attacco ai civili o alle infrastrutture civili e ribadisce il suo appello a rendere conto di tali violazioni», ha dichiarato.


Cookie Consent with Real Cookie Banner