La giustizia statunitense afferma che le prigioni della Louisiana trattengono i prigionieri oltre la data di rilascio

Archivio
Archivio – Immagine di file di una prigione negli Stati Uniti. – FILE / ZUMA PRESS / CONTACTOPHOTO

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha dichiarato mercoledì che le carceri dello Stato sudorientale della Louisiana trattengono ampiamente i detenuti oltre la data di rilascio prevista dal tribunale.

«C’è ragionevole motivo di credere che il Dipartimento di Correzione e Pubblica Sicurezza della Louisiana (LDOC) trattenga abitualmente le persone sotto la sua custodia oltre le date in cui hanno il diritto legale di essere rilasciate, in violazione del Quattordicesimo Emendamento», si legge in un comunicato del dipartimento.

Il rapporto di un’indagine durata un anno che ha esaminato i modelli di incarcerazione ha concluso che gli istituti di correzione hanno violato i diritti di oltre un quarto dei detenuti.

A questo proposito, ha accusato i funzionari statali di aver negato il diritto al giusto processo per il rilascio tempestivo, di non aver implementato procedure adeguate e di aver ignorato le ripetute richieste di revisione del sistema.

«Per più di 10 anni, il LDOC è stato consapevole del suo problema di eccessiva detenzione e non ha adottato misure adeguate per garantire il rilascio tempestivo delle persone detenute», continua la lettera.

Kristen Clarke, assistente del procuratore generale per la Divisione Diritti Civili del Dipartimento di Giustizia, ha dichiarato che «la Costituzione garantisce che le persone incarcerate non possano essere trattenute oltre la data di rilascio, ed è dovere fondamentale dello Stato assicurare che tutte le persone sotto la sua custodia siano rilasciate in tempo».

«Le persone legalmente condannate non dovrebbero scontare un giorno oltre la data di rilascio ufficialmente designata. La Louisiana sta sprecando denaro incarcerando persone oltre la data di rilascio e sostenendo spese legali per difendere le cause intentate da detenuti in eccesso», ha dichiarato Duane Evans, Procuratore degli Stati Uniti per il distretto orientale della Louisiana.

Fonte: (EUROPA PRESS)